Lessico


Ruta
Ruta graveolens

Pianta della famiglia Rutacee che cresce spontanea in tutta l'Europa meridionale ed comune anche in Italia, specialmente lungo le coste, nei luoghi aridi e sassosi e sui vecchi muri. un suffrutice alto fino a 1 m, con foglie glabre, di colore glauco, bi- o tripennate con lobi oblunghi e stretti, fortemente aromatiche, di sapore amaro e acre, caratteristiche dovute alla presenza di un glucoside (rutina) e di un olio essenziale.

In passato la pianta e il suo olio essenziale venivano impiegati in medicina, per l'azione antielmintica ed emmenagoga (stimolante delle mestruazioni), ma attualmente tale uso stato del tutto abbandonato e la ruta viene usata solo per aromatizzare certe bevande, in particolare la grappa.

Per addentarsi nei meandri della botanica antica relativa alla ruta, ecco il testo di Dioscoride con il commento di Pierandrea Mattioli del 1554.